Glauco Isella: tutte le volte che ne abbiamo parlato

Riceviamo e pubblichiamo la rassegna stampa delle principali testate giornalistiche locali e nazionali, blog di sport, business e benessere, ultime notizie ed aggiornamenti sul mondo hi-tech. Ricordate che per accedere ai nostri feed sarà sufficiente indicare l’indirizzo email o contattare l’autore del thread specificando titolo e categoria d’interesse. Buona lettura! Questa volta parliamo di: Glauco Isella, imprenditore di successo, vediamo tutte le volte che le migliori testate giornalistiche ne hanno parlato.

In questa pagina vediamo Glauco Isella, tutte le volte che ne abbiamo parlato! Dalla migliore rassegna stampa partendo dall’articolo di Ila Proietti, “il detox è in piena evoluzione e tutto appare preistoria […] ora l’imperativo è cleaning: pulirsi, fuori ma soprattutto dentro […] al centro di tutto c’è una visione tolemaica dell’intestino” a cui attribuiamo un ruolo di regista del nostro buonumore. Il milanese Glauco Isella è l’ideatore del Babasucco, succo da bere molto amato dalle modelle che amano prendersi cura del proprio corpo. Fondatore del brand Baba, in una intervista pubblicata su Elle.com Glauco parlava della sua azienda, nata a Milano nel 2012, “con lo scopo di produrre trattamenti naturali al 100% per chi vuole stare bene, sentirsi meglio, essere più tonico e libero dalle tossine”. Questa è la “Baba-filosofia” di Glauco Isella spiegata in poche parole: “il corpo che abitiamo è il nostro mondo, il nostro strumento per raggiungere la felicità. Organi, pelle, cervello ed emozioni. Star bene vuol dire raggiungere un equilibrio: mettere dentro ciò che ci migliora e buttare fuori quello che ci fa stare male, nutrendo al meglio il corpo. Vogliamo aiutare le persone a vivere, invecchiare, amare. Un passo alla volta verso il cambiamento facendo del cibo naturale un’esperienza deliziosa e illuminata.” Il Babasucco ideato da Glauco Isella è stato tra i primi prodotti del “juicing” ad essere venduti in Europa con la filosofia “detox”. Molti si chiedono quale sia la differenza con un centrifugato fatto a casa: “la centrifuga del bar o di casa uccide il succo perché scalda il prodotto – spiega Glauco Isella nella stessa intervista – tutte le proprietà che devono ossigenare il nostro corpo se ne vanno con il calore“. Bababox, estratti, barrette e integratori sono tra i prodotti in vendita su Babasucco.com di Glauco Isella.

Tra le caratteristiche del Babasucco leggiamo in rete che:

  • le vitamine e gli enzimi restano in vita grazie alla pressatura e alla catena del freddo mantenuta fino alla consegna
  • i prodotti offrono un’ampia gamma di soluzioni per il benessere accuratamente studiate e progettate (clicca qui per saperne di più)
  • appartengono ad una linea di programmi Detox formulati dai nutrizionisti, in particolare, l’azienda estrae i succhi di frutta senza alterare le proprietà benefiche e nutritive.
  • grazie al mix di cassia nomame, garcinia e caffè verde, il Babasucco controlal il senso di fame ed il metabolismo dei trigliceridi, del colesterolo e dei lipidi, aiutando i processi di dimagrimento della massa corporea.

Tutte le volte che hanno parlato del Babasucco: MARIECLAIRE (15 marzo 2019), “La dieta detox di Babasucco”, “zero gonfiore, ma si fa leggermente più spesso pipì” (clicca qui per leggere l’articolo completo); L’ECO DI MILANO (18 gennaio 2022), “Babasucco, opinioni: fa dimagrire, rivenditori, offerte, ricette” “in sostanza, babasucco detox e skinny donano all’organismo rinnovata energia, lo depurano, drenando i liquidi in eccesso, e contrastano infiammazione, gonfiore e sensazione di stanchezza“; ELLE (7 aprile 2015), “Centrifugati Baba Succo per una dieta detox di primavera” (qui l’articolo completo con intervista a Glauco Isella); IL GIORNALE (3 febbraio 2013) “Tutti pazzi per il Babasucco l’elisir (afrodisiaco) dei vip”, anche sul quotidiano Il Giornale è pubblicata un’intervista a Glauco Isella.

Cosa si intende per equilibrio nell’alimentazione, se non, sotto un certo punto di vista, il mezzo più potente in assoluto per cercare e trovare la felicità? L’atto del nutrirsi è legato al benessere psicofisico ed il concetto di “armonia alimentare” è ancora oggi al centro di numerosi studi e progetti di ricerca da parte degli esperti dell’alimentazione. Pensiamo al Babasucco di Glauco Isella, nato dopo numerose ricerche che hanno visto il prodotto finalizzarsi solo dopo tanti viaggi all’estero (New York, India) ed approfondimenti delle principali teorie alimentari. Il Babasucco in rete viene presentato anche come una bevanda per il trattamento rigenerativo, “ottenuto mediante pressatura a freddo di sola frutta e verdura fresca“, venduto in confezioni di 6 succhi da bere durante la giornata, anche come sostituti dei pasti. Ogni bottiglietta della confezione da 6 appartiene ad uno step del percorso da seguire: DETOX – DIGESTIVO – ANTIAGE – TONICO – DRENANTE – PROTEICO.

Glauco Isella – rassegna stampa – Tutte le volte che ne abbiamo parlato:

Il corriere della sera ci cita come eccellenza nella depurazione!” – pag. 31 con Glauco Isella – clicca qui per continuare a leggere.

Oltre il Detox: Babasucco ti insegna ad ascoltare il tuo corpo” – il progetto nasce a Milano nel 2012 da un’idea di Glauco Isella e con lo scopo di produrre trattamenti naturali per chi desidera … […] (qui l’articolo completo)

Corrieredelmozzogiorno – Babasucco, il pasto è liquido, i dietisti scoprono i kit di succhi” l’idea di Glauco Isella, marito della nota stylist pugliese Viviana Volpicella (29 maggio 2015) leggi la notizia qui su Corrieredelmezzogiorno.corriere.it

Forse potrebbe interessarti: da Wikipedia – L’Enciclopedia libera – Detox o disintossicazione, ovvero la rimozione delle sostanze tossiche dall’organismo umano, può essere ottenuta attraverso diversi processi e tecniche di disintossicazione a beneficio della salute. L’importanza dell’alimentazione nei processi di disintossicazione, ad esempio con la cosiddetta “dieta detox”.

RUBRICA SPORTIVA – L’editoriale del Direttore – Continua a leggere dopo Glauco Isella, tutte le volte che ne abbiamo parlato.

Questi sono gli astri nascenti nel mondo della boxe!

I pesi massimi, generalmente, si sviluppano più lentamente rispetto ai pugili in altre classi di peso, ma ora, per alcuni di loro, è giunto finalmente il momento di emergere… ecco i 5 boxeur che diventeranno famosi nel 2022! Ad aiutarci è l’esperto in materia della nostra redazione, che da anni studia i campioni e gli aspiranti tali. Il primo da tenere presente è Jared Anderson (11-0, 11 KOs): soprannominato “Big Bay”, Jared Anderson ha 22 anni e detiene il titolo dei pesi massimi Junior NABF dall’ottobre 2021. Da dilettante ha vinto i Campionati Nazionali degli Stati Uniti 2017 e 2018. Ha fatto il suo debutto professionale il 26 ottobre 2019, segnando una vittoria al primo turno a eliminazione diretta (KO) su Daniel Infante al Reno -Sparks Convention Center a Reno, Nevada. Nel 2021 ha affondato ben 4 avversari, tra cui il canadese – ucraino ex campione Naba Oleksandr Teslenko. C’è, poi, Tony Yoka (11-0, 9 KOs): considerato una delle più grandi speranze della boxe, Tony Yoka è nato il 28 aprile 1992 a Parigi. Suo padre (Victor Yoka), ex pugile professionista, lo ha allenato dall’età di 6 anni, per dieci anni fino a quando non è entrato a far parte del club BA di Les Mureaux. Yoka ha avuto una carriera impressionante come dilettante. Ha due titoli di campione di Francia (2012 e 2014), un titolo di campione del mondo (2015) e soprattutto una medaglia d’oro conquistata ai Giochi Olimpici di Rio 2016. A gennaio 2017 ha iniziato la sua carriera da professionista firmando un contratto di esclusiva quadriennale con Canale+. 

Filip Hrgovic (14-0, 12 KOs): il pugile croato, nato nel 1192 a Zagabria, ha combattuto per la prima volta da professionista il 17 settembre 2018. Dopo 5 vittorie consecutive di cui 4 per KO, ha sconfitto Amir Mansour vincendo la cintura internazionale WBC. È stato Medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio 2016 (ha perso in semifinale contro contro Tony Yoka). La sua carriera amatoriale è segnata anche dal titolo di campione europeo nel 2015 a Samokov. Come non considerare, specifica ancora il blog sportivo, Joshua Buatsi (15-0, 13 KOs): ha 26 anni e detiene il titolo britannico dei pesi massimi leggeri da marzo 2019. Nato in Ghana, si è trasferito a vivere in Inghilterra con i suoi genitori e la sorella quando aveva 9 anni. Come dilettante, ha vinto una medaglia di bronzo nella divisione dei pesi massimi leggeri alle Olimpiadi del 2016 a Rio de Janeiro, in Brasile. Il suo manager è il due volte campione del mondo dei pesi massimi Anthony Joshua. Subriel Matias (17-1, 17 KOs) è nato il 31 marzo 1992 a Fajardo, Porto Rico. Gareggia nei campionati dei pesi leggeri e welter. Nella sua carriera ha vinto 14 incontri. È meglio conosciuto per il suo incontro con Maxim Dadashev, che ha provocato la morte prematura di quest’ultimo.

Plugin optimized by Syrus